Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Reumabase.it

Funzionamento psicosociale nei giovani transgender dopo 2 anni di ormoni


Esistono dati limitati sugli esiti prospettici riguardanti i giovani transgender e con identità non-binaria che ricevono ormoni che affermano il genere ( GAH; testosterone o estradiolo ).

È stato caratterizzato il decorso longitudinale del funzionamento psicosociale durante i 2 anni successivi all'inizio degli ormoni che affermano il genere in una potenziale coorte di giovani transgender e con identità non-binaria negli Stati Uniti.
I partecipanti sono stati arruolati in uno studio osservazionale prospettico in quattro siti sugli esiti fisici e psicosociali.

I partecipanti hanno completato le scale TCS ( Transgender Congruence Scale ), BDI-II ( Beck Depression Inventory-II ), RCMAS-2 ( Revised Children's Manifest Anxiety Scale - Seconda Edizione ) e le misure Positive Affect e Life Satisfaction della NIH ( National Institutes of Health ) Toolbox Emotion Battery al basale e a 6, 12, 18 e 24 mesi dopo l'inizio dell’assunzione di ormoni che affermano il genere.

È stata utilizzata la modellazione della curva di crescita latente per esaminare le traiettorie individuali di congruenza dell'aspetto, depressione, ansia, affetto positivo e soddisfazione di vita per un periodo di 2 anni.
E' stato anche esaminato come i livelli iniziali e i tassi di cambiamento nella congruenza dell'aspetto fossero correlati a quelli di ciascun esito psicosociale.

Nello studio sono stati arruolati in totale 315 partecipanti transgender e con identità non-binaria di età compresa tra 12 e 20 anni ( media 16 anni ).
In totale 190 partecipanti ( 60.3% ) erano uomini trans ( ovvero persone designate come femmine alla nascita che si identificano nello spettro maschile ), 185 ( 58.7% ) erano non-latini o bianchi non-latini e 25 ( 7.9% ) avevano ricevuto precedente trattamento di soppressione puberale.

Durante il periodo di studio, la congruenza dell'aspetto, l'affetto positivo e la soddisfazione della vita sono aumentati e i sintomi di depressione e ansia sono diminuiti.

L'aumento della congruenza dell'aspetto è stato associato a un aumento concomitante dell'affetto positivo e della soddisfazione di vita e alla diminuzione dei sintomi della depressione e dell'ansia.

L'evento avverso più comune è stata l'ideazione suicidaria ( in 11 partecipanti, 3.5% ); la morte per suicidio si è verificata in 2 partecipanti.

In questo studio di 2 anni che ha coinvolto giovani transgender e con identità non-binaria, gli ormoni che affermano il genere hanno migliorato la congruenza dell'aspetto e il funzionamento psicosociale. ( Xagena2023 )

Chen D et al, N Engl J Med 2023; 388: 240-250

Endo2023 Farma2023



Indietro