Cardiologia.net
Gastroenterologia.net
Reumatologia

Più elevato rischio cardiovascolare con Prednisolone rispetto a Idrocortisone nell’insufficienza surrenalica


Gli adulti con insufficienza surrenalica a cui è stata prescritta la terapia a base di Prednisolone hanno presentato livelli più elevati di colesterolo totale e di colesterolo LDL rispetto ai pazienti a cui era prescritto l’Idrocortisone.

I dati sui fattori di rischio per le malattie cardiovascolari nei pazienti con insufficienza surrenalica trattati con Prednisolone sono scarsi, nonostante le malattie cardiovascolari rappresentino la principale causa di morte nei pazienti con insufficienza surrenalica.
Sono stati analizzati i dati del mondo reale dal registro European Adrenal Insufficiency Registry ( EU-AIR ).

Sono stati presi in esame i dati di 959 pazienti con insufficienza surrenalica a cui era stato prescritto Prednisolone ( da 3 a 6 mg al giorno; n = 50 ) oppure Idrocortisone ( da 15 a 30 mg al giorno; n = 909 ).

Sono stati esclusi dall'analisi i pazienti trattati con Desametasone o con Idrocortisone a rilascio modificato, e i pazienti con iperplasia surrenalica congenita.

I pazienti sono stati appaiati in un rapporto 1: 3 in base a età, sesso, durata della malattia ed eziologia della insufficienza surrenalica.

Dei 50 pazienti a cui era stato prescritto Prednisolone, 47 avevano più alti livelli di colesterolo totale e di colesterolo LDL rispetto a 141 pazienti a cui era stato prescritto Idrocortisone ( colesterolo totale: 6.3 mmol/L vs 5.4 mmol/L; P inferiore a 0.05; LDL: 3.9 mmol/L vs 3.2 mmol/L; P inferiore a 0.05 ).

Non sono state riscontrate differenze tra i gruppi riguardo all’emoglobina glicosilata ( HbA1c ), i livelli di colesterolo HDL o i trigliceridi, o all’indice di massa corporea ( BMI ), la pressione diastolica o la circonferenza vita.
Non c’erano neppure differenze tra i gruppi nella incidenza di ipertensione o di diabete mellito.

Questa è la prima analisi che ha confrontato i fattori di rischio cardiovascolare nei pazienti con insufficienza surrenalica trattati con Prednisolone e Idrocortisone.
Livelli significativamente superiori di colesterolo LDL nei pazienti trattati con Prednisolone rispetto a Idrocortisone possono far prevedere un rischio relativo cardiovascolare più elevato per questi pazienti. ( Xagena2016 )

Fonte: European Congress of Endocrinology, 2016

Endo2016 Cardio2016 Farma2016


Indietro