Reumatologia
Cardiologia.net
Neurologia

Anomalie valvolari cardiache in pazienti con iperprolattinemia trattati con agonisti dopaminergici derivati da ergot


Esistono timori sul fatto che l'uso a lungo termine di farmaci dopamino-agonisti ergot-derivati per il trattamento della iperprolattinemia possano essere associati a malattia cardiaca valvolare clinicamente significativa.

Uno studio ha determinato la prevalenza di anomalie cardiache valvolari in pazienti trattati con agonisti della dopamina come trattamento per i tumori ipofisari lattotropi e ha esaminato tutte le associazioni con la dose cumulativa di farmaco utilizzato.

È stato eseguito uno studio ecocardiografico trasversale in un ampio gruppo di pazienti in terapia con agonisti della dopamina per iperprolattinemia.

Gli studi sono stati eseguiti in conformità con l’ecocardiogramma transtoracico standard per gli adulti secondo la British Society of Echocardiography.
Sono stati calcolati i rischi relativi secondo i quartili di dose cumulativa di agonisti della dopamina con il più basso quartile di dose cumulativa come gruppo di riferimento.

Hanno partecipato allo studio 28 Centri di terapia endocrina in tutto il Regno Unito.
Sono stati raccolti i dati di 747 pazienti ( 251 maschi, età media, 42 anni; range interquartile IQR, 34-52 anni ).

In totale 601 pazienti avevano assunto solo Cabergolina ( Dostinex ); 36 erano stati trattati con la sola Bromocriptina ( Parlodel ); 110 avevano ricevuto entrambi i farmaci.

La dose cumulativa media di Cabergolina è stata di 152 mg ( IQR, 50-348 mg ), mentre quella di Bromocriptina è stata di 7.815 mg ( IQR, 1.764-20.477 mg ).

In totale sono stati osservati 28 casi di stenosi valvolare moderata o rigurgito in 24 pazienti ( 3.2% ).

Non è stata osservata alcuna associazione tra le dosi cumulative di agonisti della dopamina utilizzate e la prevalenza corretta per età di qualsiasi anomalia valvolare.

In conclusione, questo ampio studio non sostiene l’ipotesi di una associazione tra l'uso di agonisti della dopamina per il trattamento della iperprolattinemia e valvulopatia cardiaca. ( Xagena2014 )

Drake WM et al, J Clin Endocrinol Metab 2014; 99: 90-96

Endo2014 Gyne2014 Cardio2014 Farma2014


Indietro